Posts tagged C regionale

Tarcento 67 – 80 Rorai Basket

Quarti: 11-26, 36-46, 61-52.

RoraiBasket: Truccolo 22, Cipolla 3, Gelormini 8, De Cicco , Malfante 19, Bellanca 9, Brusamarello 8, Jenkins 9, Giro, Piovesana 2, Bertin, Pivetta. All.re Longhin.

Fluidsystem 80 Tarcento: Munari10, Clemente, Zucchiatti, Gozzi 18, Adami 3, Pappalardo 6, Gabrici 4, Bagnarol 21, Ellero, Martineli 2, Bellina 3, Tomic. Al.re Bettarini

Note: RoraiBasket TL 20/26, T3 10/32.Fallo tecnico a Cipolla.

Arbitri: Pellicani di Ronchi dei Legionari e Cociani di Trieste

La partita fra la capolista Tarcento e Rorai comincia subito a ritmi alti, e mentre i padroni di casa faticano a trovare feeling con il canestro, Rorai trova in Piovesana e Malfante, supportato dai deliziosi assist di Truccolo e Cipolla, i punti per prendere il largo. La differenza iniziale la fa la difesa dei gialloblù, ma se da una parte Rorai ringhia, commettendo qualche fallo di troppo, la squadra di coach Bettarini appare imprecisa dalla lunetta. L’asse Truccolo-Malfante manda fuori giri Adami e soci, chiuderà il tempo Gelormini con un due su due dalla lunetta.
Nel secondo quarto Tarcento cambia faccia, Munari e Bagnarol segnano dall’arco dei tre punti, a tenergli testa un indomabile Bellanca (3/3 da tre punti nel secondo quarto), si va a riposo sul 36-46.
Rorai dimentica la tsta in sopgliatio nella ripresa, e viene ripresa da tarcento fino al meno tre, l’inserimento di Cipolla e Gelormini però ridona vigore ala retroguardia Pordenonese.
Nel finale Cipolla viene richiamato in panchina, sostituito da un ottimo Giro e da Brusamarello, ma sarà capitan Gelormini a chiudere i conti con una bomba siderale.

 

comunicato stampa Rorai

Annunci

Leave a comment »

Rorai strapazza anche la Goriziana

RoraiBasket  93-68  U.S. Goriziana

Rorai: Truccolo 15, Cipolla 9, Vicenzutto 2, Pivetta 1, Gelormini, Malfante 18, Bellanca 10, Brusamarello 18, Giro 9, Jenkins 9, Bertin, Piovesana 2. All. Longhin.
U.S. Goriziana: Cibin, Rosso G. 5, Marcetic 24, Marini, Kodric 5, Braidot, Del Pin 14, Rosso G, Mocnik, Carcich 20. All.re Cehovin
quarti: 31-17, 53-45, 70-50.
Arbitri: Calabrese e Cociani di TS
Ancora tutto esaurito al PalaRorai per vedere i padroni di casa archiviare la pratica Goriziana non senza difficoltà. parte subito forte la squadra di coach Cehovin che si porta in vantaggio con un Marcetich scatenato. Ci pensano alcune decisioni arbitrali a favore di Rorai a mandare in lunetta Truccolo e Brusamarello, successivamente ,con le iniziative di Max Cipolla, Rorai preme l’accelleratore trovando a otto minuti dall’inizio il massimo vantaggio sul 28-15.
Successivamente la partita si riapre Rorai subisce lo show della coppia arbitrale, che manderà i giuliani in lunetta per ben 42 volte, ma nonostante tutto l’attacco gialloblù sfodera tutte le sue armi e con dei precisi Malfante, Brusamarello, Cipolla ed un utilissimo Giro, i ragazzi di coach Longhin trovano la chiave per chiudere la parita.
comunicato stampa Rorai

Leave a comment »

PRIMA VITTORIA PER RORAI

Rorai centra  la vittoria contro un coriaceo Latisana in uno scontro tutt’altro che semplice, i gialloblù schiacciano subito l’acceleratore con le invenzioni di Jenkins e Brusamarello ed un ottima difesa.
Latisana però non si lascia intimorire e con le invenzioni del duo Puto e Franzin, complice un Rorai che molla la corda a livello difensivo, rimangono agganciati ai Pordenonesi e trovano anche i punti del sorpasso, tanto da andare al riposo  sul 40-39.
Nella ripresa la musica cambia Rorai ritrova lo sprint per tornare al comando della gara, chiudendo il terzo quarto 54-58. Il finale é rocambolesco, Latisana riapre i giochi, approfitta della difesa del Rorai alquanto leggera ma pasticcia inanellando fallì tecnici che mandano Brusamarello in lunetta per sei volte consecutive, l’undici gialloblù chiude così i conti e Rorai festeggia.

Latisana: Varotto, Puto 19, Franzin 24, Grasso, De Candido, Pivetta 4, Vianello 15, Oliver, Cruz Felix 5, Martielli 13, Brun 8, Franzon. All.re Marchetti
Tl 12/16. T3 14/37

Quarti: 15-24, 40-39, 54-58.
Aribitri: Saule e Sagues di Trieste

Leave a comment »

Colpi Last Minute importanti: Rorai inizia la stagione

Al Basket Day di Lignano non è andata a buon fine per la Stip Roraigrande, alla fine a spuntarla è stata il San Daniele, ma gli uomini di Longhin appena raggiungeranno l’amalgama perfetta saranno una delle formazioni più temibili del campionato di C regionale. Fino a un mese fa il mercato dei naoniani lasciava un po’ a desiderare (complice anche il momento economico non esaltante) ma il mese di settembre si è chiuso con dei botti notevoli. Acquistato come centro titolare Marco Malfante (con alle spalle una lunga carriera in Dnc, capace di garantire 15 punti e 10 rimbalzi di media) negli ultimi giorni del mese sono stati firmati Massimiliano Cipolla (ex Pienne e Codroipo già visto un paio di anni fa in maglia Stip) ma soprattutto Gabriele Brusamarello (play-guardia classe ’91 uscito dal vivaio del Rorai con esperienze in maglia Benetton, San Vendemiano e Verona in Legadue) e Isaac Jenkins guardia talentuosa americana in uscita dalla Ncaa. Un quintetto base con Gelormini-Jenkins-Brusamarello-Bellanca-Malfante con giocatori che si possono alzare dalla panchina come Cipolla, De Cicco e Giro. Potenzialmente una formazione capace di garantire 100 punti in attacco che potrà volare alto se le individualità saranno messe al servizio del gruppo.

Presidente Freschi, alla fine avete allestito un’ottima squadra. Potenzialmente è una squadra da categoria superiore, purtroppo ci stiamo allenando tutti insieme da quasi un mese e siamo indietro nell’amalgama e nella conoscenza reciproca tra i giocatori. Contro San Daniele c’è mancata un po’ di lucidità finale anche se secondo me gli arbitri hanno tutelato eccessivamente l’atleta Campanotto tutta la partita e sul meno due hanno lasciato correre uno sfondamento limpido.

Che obiettivi vi ponete quest’anno? L’obiettivo minimo come sempre devono essere i playoff ma non siamo inferiori a nessuno. Dobbiamo solo allenarci insieme e crescere, il turno di riposo di questo weekend ci darà una mano.

Che cos’è il “Laboratorio Rorai”? È  un progetto nato da una nostra idea di accogliere nella nostra società tutti quei giocatori del pordenonese che non riescono a trovare una squadra adatta alle loro capacità e che rischiano di rimanere fermi anche un anno a causa dei regolamenti sui parametri. Abbiamo deciso di dare l’opportunità a questi ragazzi  di allenarsi e tesserarsi con noi così da rimanere in forma e continuare a crescere nell’attesa magari di una chiamata importante. Atleti come Gelermini, Brusamarello e Jenkins ad esempio meritano di giocare in una o due categorie superiori ma sappiamo bene lo scetticismo delle società nel lanciare i giovani. Noi a Rorai li alleniamo e facciamo giocare, poi se ci lasceranno per lidi più prestigiosi saremo solo orgogliosi e fieri di lasciarli partire.

articolo tratto da “Il Popolo” del 07 ottobre 2012

Leave a comment »

Altri due colpi di Roraigrande: firmati Brusamarello e l’USA Isaac Jenkins

Brusamarello – Jenkins

Tutto è pronto in casa Rorai Basket per l’esordio di domani nel campionato di serie C regionale durante l’open-day che si terrà al palazzetto di viale europa a Lignano.

Palla a due alle ore 14.00 per i giallo blù che affronteranno l’ostica formazione di San Daniele.

Come premesso nell’ultimo comunicato le sorprese non sono finite per coach Longhin e per tutti i tifosi del Rorai. Nella giornata di ieri sono arrivate due firme che suonano come due vere e proprie bombe di mercato. In casacca RoraiBasket giocheranno infatti Gabriele Brusamarello, classe ’91 vero e proprio gioiello uscito dal vivaio Rorai e l’ultimo anno in forza al Verona in lega2, e Isaac Jenkins, classe ‘88 rientrato dall’america dopo aver finito il college e dopo aver militato nel campionato NCAA.

Rorai si appresta quindi ad affrontare il campionato con una rosa decisamente giovane e competitiva, questo il roster:
Atleti:

Gelormini Luca (playmaker, 187 cm, 1990)

Mazzon Fabio (playmaker, 180 cm, 1995)

Vicenzutto Andrea (guardia, 184 cm, 1991)

Bellanca Andrea (ala/pivot, 198 cm, 1976)

Pivetta Roland (ala/pivot, 198 cm, 1988)

Piovesana Nickolas (pivot, 200 cm, 1989)

De Cicco Antonio (ala/pivot, 198 cm, 1988)

Giro Alberto (guardia, 190 cm, 1993)

Bertin Leonardo (guardia, 183 cm, 1993)

Malfante Marco (ala, 200 cm, 1976)

Massimiliano Cipolla (guardia, 185 cm, 1981)

Isaac Jenkins (guardia/ala 190 cm, 1988)

Gabriele Brusamarello (play/guardia, 190 cm, 1991)
All.re: Marzio Longhin.

Vice All.re: Paolo Freschi.

Addetto Stampa e speaker: Fabio Pessotto.

Dirigenti: Luigi Giordano, Ennio Ongaro, Roberto Valente.

Scoorer: Erika Zerio

Medico: Giorgio Rosanda

 
Fabio Pessotto

Ufficio Sampa RoraiBasket

Leave a comment »

La Stip batte l’Ubc nel recupero

UBC UDINE – RORAIGRANDE   59 – 62

Latte Carso Ubc Udine: Bordignon 2, Generale 9, Rosso 3, Vischi 4, Chierchia 2, Gambaro 12, Gabai 1, Gnesutta 2, Rovere 17, Barazzutti 7; non entrati: Silvestri e Guadagni. Coach Bredeon.

Stip Roraigrande: Cipolla 17, Gelormini 14, Carrer 1, Varuzza 10, Fabio Pivetta 9, Virgili, Prince 10, Roland Pivetta 1; non entrati: Dus e Vincenzutto. Coach Longhin.

ARBITRI Spessot di Gradisca e Barile di Ronchi

NOTE Quarti: primo 15-18, secondo 26-39, terzo 42-51. Tiri liberi: Latte Carso Udine7/12, Stip Roraigrande 8/13.

leggi il commento della partita qui

Leave a comment »

Vepral,tre sfide per la possibile svolta

Il neopromosso Portogruaro gioca le prossime partite a Fagagna e in casa con Cbu e Ubc

Sono passate due giornate e la Vepral Portogruaro nel girone di ritorno ha collezionato altrettante sconfitte. Aggiungendo la sciagurata sconfitta contro la Geatti Udine la formazione granata è reduce da tre sconfitte di fila, con un bilancio in stagione di 5 vinte e 12 perse militando al quartultimo posto in classifica e in piena zona playout a pari punti con Cervignano. La squadra del Presidente Leonardo Moretto è neopromossa ed è incappata in prestazioni negative ma anche sfortunate. Le ultime due sconfitte però sono arrivate contro la 1a e la 2 a della classe.

Presidente, non è iniziato nei migliori modi il 2011. “Non direi. A parte la sconfitta contro Geatti che dovevamo vincere assolutamente, abbiamo avuto la seconda e la terza gara di ritorno contro Servolana e Cormòns, le prime due in classifica che sono attrezzate per il salto di categoria. E in queste ultime due partite devo dire che sono rimasto molto contento della mia squadra perché abbiamo perso di poco in entrambi i casi, giocandocela alla pari. Nonostante siano arrivate 3 sconfitte consecutive il morale è alto perché i ragazzi si sono accorti di potersela giocare con tutti e quindi siamo ottimisti per il futuro”.

Adesso riuscite ad esprimere il vostro gioco ma se mancano i risultati è dura. “Certo ma ora iniziano una serie di partite abbordabili sulla carta e, se giochiamo così, con questa convinzione e determinazione possiamo fare un ottimo girone di ritorno”.

I prossimi impegni sono a Fagagna (penultimo) e in casa contro Cbu (ultima) e Ubc. “Dobbiamo cercare di vincerle tutte. A Fagagna dovremo cercare di limitare Londero che è il loro uomo più pericoloso e giocare al massimo. Poi abbiamo il fattore casa  contro Cbu e Ubc e dobbiamo assolutamente trarre vantaggio da questo. Se vinciamo le prossime 3 partite diamo una svolta al nostro campionato”.

Stefano Bonato, uno dei migliori della Vepral

Arrivati a questo punto pensavate di fare un campionato migliore o le difficoltà incontrate erano previste? “Sinceramente pensavo un po’ meglio. Abbiamo buttato via 5 partite negli ultimi minuti che se avessimo avuto più lucidità e attenzione ora saremmo nella zona medio alta della classifica. Ci manca quel pizzico di esperienza in più per essere più cinici. D’altronde nel roster ci sono solo Sgorlon e Grion che hanno esperienza di categorie superiori. Oltre all’addio di Pezzini che è andato a giocare in Promozione si è infortunato Sgorlon e anche Soldan”.

Quali sono le maggiori difficoltà da corazzata di Serie D a giocarsi la salvezza in C2? “Siamo un po’ troppo leggerini sotto canestro e ci manca un pizzico d’esperienza. Adesso il nostro lungo è Stefano Bonato che nonostante sia la rivelazione di quest’anno e si stia dimostrando fondamentale per la squadra, a volte fa fatica contro lunghi avversari fisicamente superiori”.

La salvezza è in discussione? “Non credo, anche perché la classifica è molto corta, già se vinciamo queste prossime 3 partite possiamo trovarci a metà classifica. Certo che se facciamo un girone di ritorno uguale a quello d’andata dovremo giocarci la salvezza attraverso i playout. Ma io sono convinto che se la squadra si esprime al suo meglio possiamo stare a metà classifica”.

Alessandro Mecchia

tratto da “Il Popolo” del 13 febbraio 2011

Leave a comment »