Posts tagged C FVG

Tarcento 67 – 80 Rorai Basket

Quarti: 11-26, 36-46, 61-52.

RoraiBasket: Truccolo 22, Cipolla 3, Gelormini 8, De Cicco , Malfante 19, Bellanca 9, Brusamarello 8, Jenkins 9, Giro, Piovesana 2, Bertin, Pivetta. All.re Longhin.

Fluidsystem 80 Tarcento: Munari10, Clemente, Zucchiatti, Gozzi 18, Adami 3, Pappalardo 6, Gabrici 4, Bagnarol 21, Ellero, Martineli 2, Bellina 3, Tomic. Al.re Bettarini

Note: RoraiBasket TL 20/26, T3 10/32.Fallo tecnico a Cipolla.

Arbitri: Pellicani di Ronchi dei Legionari e Cociani di Trieste

La partita fra la capolista Tarcento e Rorai comincia subito a ritmi alti, e mentre i padroni di casa faticano a trovare feeling con il canestro, Rorai trova in Piovesana e Malfante, supportato dai deliziosi assist di Truccolo e Cipolla, i punti per prendere il largo. La differenza iniziale la fa la difesa dei gialloblù, ma se da una parte Rorai ringhia, commettendo qualche fallo di troppo, la squadra di coach Bettarini appare imprecisa dalla lunetta. L’asse Truccolo-Malfante manda fuori giri Adami e soci, chiuderà il tempo Gelormini con un due su due dalla lunetta.
Nel secondo quarto Tarcento cambia faccia, Munari e Bagnarol segnano dall’arco dei tre punti, a tenergli testa un indomabile Bellanca (3/3 da tre punti nel secondo quarto), si va a riposo sul 36-46.
Rorai dimentica la tsta in sopgliatio nella ripresa, e viene ripresa da tarcento fino al meno tre, l’inserimento di Cipolla e Gelormini però ridona vigore ala retroguardia Pordenonese.
Nel finale Cipolla viene richiamato in panchina, sostituito da un ottimo Giro e da Brusamarello, ma sarà capitan Gelormini a chiudere i conti con una bomba siderale.

 

comunicato stampa Rorai

Leave a comment »

Rorai strapazza anche la Goriziana

RoraiBasket  93-68  U.S. Goriziana

Rorai: Truccolo 15, Cipolla 9, Vicenzutto 2, Pivetta 1, Gelormini, Malfante 18, Bellanca 10, Brusamarello 18, Giro 9, Jenkins 9, Bertin, Piovesana 2. All. Longhin.
U.S. Goriziana: Cibin, Rosso G. 5, Marcetic 24, Marini, Kodric 5, Braidot, Del Pin 14, Rosso G, Mocnik, Carcich 20. All.re Cehovin
quarti: 31-17, 53-45, 70-50.
Arbitri: Calabrese e Cociani di TS
Ancora tutto esaurito al PalaRorai per vedere i padroni di casa archiviare la pratica Goriziana non senza difficoltà. parte subito forte la squadra di coach Cehovin che si porta in vantaggio con un Marcetich scatenato. Ci pensano alcune decisioni arbitrali a favore di Rorai a mandare in lunetta Truccolo e Brusamarello, successivamente ,con le iniziative di Max Cipolla, Rorai preme l’accelleratore trovando a otto minuti dall’inizio il massimo vantaggio sul 28-15.
Successivamente la partita si riapre Rorai subisce lo show della coppia arbitrale, che manderà i giuliani in lunetta per ben 42 volte, ma nonostante tutto l’attacco gialloblù sfodera tutte le sue armi e con dei precisi Malfante, Brusamarello, Cipolla ed un utilissimo Giro, i ragazzi di coach Longhin trovano la chiave per chiudere la parita.
comunicato stampa Rorai

Leave a comment »

PRIMA VITTORIA PER RORAI

Rorai centra  la vittoria contro un coriaceo Latisana in uno scontro tutt’altro che semplice, i gialloblù schiacciano subito l’acceleratore con le invenzioni di Jenkins e Brusamarello ed un ottima difesa.
Latisana però non si lascia intimorire e con le invenzioni del duo Puto e Franzin, complice un Rorai che molla la corda a livello difensivo, rimangono agganciati ai Pordenonesi e trovano anche i punti del sorpasso, tanto da andare al riposo  sul 40-39.
Nella ripresa la musica cambia Rorai ritrova lo sprint per tornare al comando della gara, chiudendo il terzo quarto 54-58. Il finale é rocambolesco, Latisana riapre i giochi, approfitta della difesa del Rorai alquanto leggera ma pasticcia inanellando fallì tecnici che mandano Brusamarello in lunetta per sei volte consecutive, l’undici gialloblù chiude così i conti e Rorai festeggia.

Latisana: Varotto, Puto 19, Franzin 24, Grasso, De Candido, Pivetta 4, Vianello 15, Oliver, Cruz Felix 5, Martielli 13, Brun 8, Franzon. All.re Marchetti
Tl 12/16. T3 14/37

Quarti: 15-24, 40-39, 54-58.
Aribitri: Saule e Sagues di Trieste

Leave a comment »

La Stip batte l’Ubc nel recupero

UBC UDINE – RORAIGRANDE   59 – 62

Latte Carso Ubc Udine: Bordignon 2, Generale 9, Rosso 3, Vischi 4, Chierchia 2, Gambaro 12, Gabai 1, Gnesutta 2, Rovere 17, Barazzutti 7; non entrati: Silvestri e Guadagni. Coach Bredeon.

Stip Roraigrande: Cipolla 17, Gelormini 14, Carrer 1, Varuzza 10, Fabio Pivetta 9, Virgili, Prince 10, Roland Pivetta 1; non entrati: Dus e Vincenzutto. Coach Longhin.

ARBITRI Spessot di Gradisca e Barile di Ronchi

NOTE Quarti: primo 15-18, secondo 26-39, terzo 42-51. Tiri liberi: Latte Carso Udine7/12, Stip Roraigrande 8/13.

leggi il commento della partita qui

Leave a comment »

Vepral,tre sfide per la possibile svolta

Il neopromosso Portogruaro gioca le prossime partite a Fagagna e in casa con Cbu e Ubc

Sono passate due giornate e la Vepral Portogruaro nel girone di ritorno ha collezionato altrettante sconfitte. Aggiungendo la sciagurata sconfitta contro la Geatti Udine la formazione granata è reduce da tre sconfitte di fila, con un bilancio in stagione di 5 vinte e 12 perse militando al quartultimo posto in classifica e in piena zona playout a pari punti con Cervignano. La squadra del Presidente Leonardo Moretto è neopromossa ed è incappata in prestazioni negative ma anche sfortunate. Le ultime due sconfitte però sono arrivate contro la 1a e la 2 a della classe.

Presidente, non è iniziato nei migliori modi il 2011. “Non direi. A parte la sconfitta contro Geatti che dovevamo vincere assolutamente, abbiamo avuto la seconda e la terza gara di ritorno contro Servolana e Cormòns, le prime due in classifica che sono attrezzate per il salto di categoria. E in queste ultime due partite devo dire che sono rimasto molto contento della mia squadra perché abbiamo perso di poco in entrambi i casi, giocandocela alla pari. Nonostante siano arrivate 3 sconfitte consecutive il morale è alto perché i ragazzi si sono accorti di potersela giocare con tutti e quindi siamo ottimisti per il futuro”.

Adesso riuscite ad esprimere il vostro gioco ma se mancano i risultati è dura. “Certo ma ora iniziano una serie di partite abbordabili sulla carta e, se giochiamo così, con questa convinzione e determinazione possiamo fare un ottimo girone di ritorno”.

I prossimi impegni sono a Fagagna (penultimo) e in casa contro Cbu (ultima) e Ubc. “Dobbiamo cercare di vincerle tutte. A Fagagna dovremo cercare di limitare Londero che è il loro uomo più pericoloso e giocare al massimo. Poi abbiamo il fattore casa  contro Cbu e Ubc e dobbiamo assolutamente trarre vantaggio da questo. Se vinciamo le prossime 3 partite diamo una svolta al nostro campionato”.

Stefano Bonato, uno dei migliori della Vepral

Arrivati a questo punto pensavate di fare un campionato migliore o le difficoltà incontrate erano previste? “Sinceramente pensavo un po’ meglio. Abbiamo buttato via 5 partite negli ultimi minuti che se avessimo avuto più lucidità e attenzione ora saremmo nella zona medio alta della classifica. Ci manca quel pizzico di esperienza in più per essere più cinici. D’altronde nel roster ci sono solo Sgorlon e Grion che hanno esperienza di categorie superiori. Oltre all’addio di Pezzini che è andato a giocare in Promozione si è infortunato Sgorlon e anche Soldan”.

Quali sono le maggiori difficoltà da corazzata di Serie D a giocarsi la salvezza in C2? “Siamo un po’ troppo leggerini sotto canestro e ci manca un pizzico d’esperienza. Adesso il nostro lungo è Stefano Bonato che nonostante sia la rivelazione di quest’anno e si stia dimostrando fondamentale per la squadra, a volte fa fatica contro lunghi avversari fisicamente superiori”.

La salvezza è in discussione? “Non credo, anche perché la classifica è molto corta, già se vinciamo queste prossime 3 partite possiamo trovarci a metà classifica. Certo che se facciamo un girone di ritorno uguale a quello d’andata dovremo giocarci la salvezza attraverso i playout. Ma io sono convinto che se la squadra si esprime al suo meglio possiamo stare a metà classifica”.

Alessandro Mecchia

tratto da “Il Popolo” del 13 febbraio 2011

Leave a comment »

I risultati del week-end

LEGABASKET

1° giornata di ritorno

LEGADUE

B dilettanti – Girone B

3° giornata di ritorno:

C dilettanti – Girone C

3° giornata di ritorno:

C Regionale – FVG

Quindicesima giornata:

Geatti UD – PORTOGRUARO = 79 – 71

Serie D – Girone Rosso

3° giornata di ritorno:

Cus Udine – AVIANO = 65 – 61

FONTANAFREDDA – Tarcento = 79 – 76

Gemona – ZOPPOLA = 68 – 44

Tricesimo – CASARSA = 82 – 58

Fossalta – SAN VITO = 51 – 89

Riposa: SISTEMA

Leave a comment »

Rorai: intervista a Freschi

 

Paolo Freschi - Presidente della Stip

Doveva essere tutt’altro tipo di campionato per la Stip Roraigrande che puntava ad un anno al vertice in C regionale. Ad una giornata dal termine del girone di andata, gli uomini di Longhin hanno un bilancio di 7 vittorie e 7 sconfitte stazionando nella zona medio bassa della classifica. La scorsa settimana Rorai ha ufficializzato l’acquisto di Massimiliano Cipolla. L’ex capitano del Pienne era stato tagliato a fine novembre e da quel momento, senza squadra, era stato corteggiato da molte società anche di C dilettanti come lo Spilimbergo ma alla fine ha scelto la Stip. L’ultima sconfitta con Portogruaro (nonostante i 22 punti di Cipolla)non va giù al presidente Freschi che però non fa drammi.

Presidente, che peso ha l’ultima sconfitta? “Abbiamo fatto un regalo al Porto. Purtroppo abbiamo preso sottogamba la partita e non siamo più riusciti a recuperare. Abbiamo subito molto la loro aggressività e fisicità. Questo è un campionato particolare e le squadre tecniche come noi non vengono molto tutelate dall’arbitraggio  che permette un po’ troppo nei contatti”.

Massimiliano Cipolla

L’acquisto di Cipolla quanto può giovare alla squadra? “Dà quello che manca. Copre il ruolo di guardia che in questo momento è scoperto con Prince e Bellanca che non sono al massimo. È un super difensore e anche ottimo tiratore e penetratore. Man mano che si integrerà con i compagni al 100% sarà sempre più importante”.

Com’è la situazione lunghi? “Non molto bene perché Piovesana nell’ultima gara si è stirato il ginocchio, ora bisogna vedere quanto starà fuori, Fabio Pivetta ha preso un colpo alla testa. Però Carrer sta giocando molto bene e Roland Pivetta è pronto per recitare un ruolo importante (nell’ultima partita 8 rimbalzi in 5 minuti di gioco ndr)”.

Il bilancio della stagione è negativo? “Certamente speravamo di fare meglio. La classifica è bugiarda perché siamo noni ma le squadre sono comunque vicine tra loro. È chiaro che dobbiamo ridimensionare per ora i nostri obiettivi. Adesso dobbiamo giocare per non andare ai playout. Mancano molte giornate quindi non dobbiamo abbatterci perché la squadra ha un organico per puntare in alto e stare al vertice”.

Come si stanno comportando i giovani (Gelormini, Varuzza, Bonato, Piovesana, R.Pivetta)? “Abbastanza bene. Sono tutti cresciuti molto dall’inizio dell’anno. Devono solo cercare di essere più costanti ed avere più personalità, ma quella viene fuori giocando partita dopo partita, prendendo coscienza dei propri mezzi”.

Si sente la mancanza di Colombis (ritiratosi l’anno scorso ndr)? “Diego era un giocatore fondamentale, ma siamo riusciti a sostituirlo con dei buoni giocatori. Forse adesso manca la sua leadership, serve qualcuno che prenda per mano la squadra e purtroppo Virgili e Bellanca non sono riusciti a farlo per colpa degli infortuni che hanno. Cipolla secondo me può dare quel pizzico di leadership in più che ci manca”.

I prossimi impegni contro Fagagna e Ubc la preoccupano? “Sono delle partite difficili, che magari all’inizio del campionato avremo considerato più facili. Però se giochiamo come sappiamo non dovremmo avere problemi. L’innesto di Cipolla ci darà una marcia in più perché stiamo parlando di un giocatore che può benissimo giocare in B dilettanti e che è stato tagliato ingiustamente e ci fa questo grande favore di giocare con noi in C regionale”.

Alessandro Mecchia

articolo tratto da “Il Popolo” dal 23 gennaio 2011

Leave a comment »