Archive for Snaidero

La Snaidero batte Imola e raggiunge i play-off

La Snaidero Udine, sconfiggendo per 78-71 l’Aget Imola al Carnera nell’undicesima di ritorno di Legadue, ha raggiunto i play-off. Un risultato incredibile, importante e al quanto meritato dagli arancione che ora potranno tranquillamente focalizzarsi sulla miglior posizione possibile da agguantare nella griglia in ottica post season. Udine ha dato lo strappo decisivo nell’ultimo quarto dopo aver ribaltato l’inerzia che, fino al 30′, era favorevole all’Aget. Harrison e Lee sono stati i migliori in casa Snaidero con 24 di valutazione a testa, ma anche Williams ci ha messo del suo per conquistare la posta in palio. Alla fine, contentezza generale anche tra i ragazzi del Gruppo deciso che prima della palla a due hanno srotolato lo striscione “Questa la nostra storia… diamole futuro e gloria” ed esposto alcuni cartoncini contenenti i nomi e cognomi di chi ha scritto la storia cestistica della città di Udine.

SNAIDERO – AGET 78-71

SNAIDERO UDINE Williams 12, Mathis 10, Harrison 24, Dordei 7, Lee 19, Truccolo, Rinaldi 6, Prandin; non entrati: Pascolo, Molinaro e Bossi. Allenatore: Luigi Garelli.

AGET IMOLA Moreno 5, Ferrara, Masoni 13, Ongenaet 5, Prato 8, Ringstrom, Bruttini 18, Whiting 19, Amici 3; non entrato: Laganà. Allenatore: Maurizio Lasi

Leave a comment »

Harrison a Biella al posto di Slaughter??

 

C.C. Harrison

La 35enne guardia CC Harrison da Udine in Legadue a Biella al posto del 24enne play-guardia A.J. Slaughter per salvare l’Angelico in serie A. E’ la trattativa più avviata dopo che mercoledì, all’indomani dell’assemblea di Legadue pro professionismo e mentre la squadra era testimonial della Cciaa udinese a Lubiana per presentare l’estate a Lignano, la Snaidero ha fatto un giro di procuratori dei giocatori in rosa, liberandoli se

A.J. Slaughter

entro la scadenza di fine mese avessero avuto mercato. L’unico agente risparmiato dal sacrificio sull’altare dei conti della Pallalcesto amatori è stato quello di Gerald Lee, mentre Brindisi per Gigi Dordei ha fatto solo un sondaggio. Dopo la gara di oggi a Forlì, domani sarà la giornata decisiva per i tagli in casa arancione. L’alternativa, che appare poco praticabile, alla partenza di Harrison è, infatti, un taglio generalizzato degl’ingaggi, e non solo in squadra, da ora sino a fine stagione. Non sono escluse reazioni a catena.

 

Leave a comment »

La Snaidero si fa sorprendere dalla Fileni: 74-80

La squadra di coach Garelli deve rinviare la matematica qualificazione ai paly off. Jesi vince un’altra partita fonadamentale verso i play off

Nella nona di ritorno di Legadue, la Snaidero Udine ha perso al Carnera per 74-80 contro la Fileni Bpa Jesi. Gli ospiti hanno legittimato la vittoria gestendo come meglio non avrebbero potuto il finale nel quale, invece, gli arancione si sono fatti sorprendere. Nulla è perduto e nulla scalfisce quanto di straordinario fatto sin qui dalla truppa di coach Garelli. L’appuntamento con la matematica certezza di approdo ai play-off è solo rinviato.

SNAIDERO – FILENI 74-80

SNAIDERO UDINE Williams 18, Mathis 9, Harrison 14, Dordei 2, Lee 14, Truccolo 5, Rinaldi 12, Prandin; non entrati: Pascolo e Bossi. Allenatore: Luigi Garelli.

FILENI BPA JESI Maggioli 16, Rossi, 5, Nocedal 14, Pecile 9, Migliori 13, Tusek 12, Elder 11, Santiangeli; non entrati: Ginesi e Pergolini. Allenatore: Stefano Cioppi.

Leave a comment »

Udine perde primato e JJ Williams: a Scafati finisce 79-74

SCAFATI – UDINE   79 – 74

Sunrise Scafati: Levin 6, Radulovic 7, Casini, Amoni, Cavallaro 5, Hunter 29, Baldassarre 15, Davis 14, Nesso ne, Avanzini 3. All. Griccioli.

Snaidero Udine: Williams 15, Mathis 10, Harrison 15, Pascolo ne, Dordei 10, Lee 4, Truccolo 7, Rinaldi 7, Prandin 6, Zakelj ne. All. Garelli.

Parziali: 19-10, 37-37, 56-59

leggi la cronaca su megabasket.it

Leave a comment »

Udine da primato: battuta Barcellona e vetta conquistata

Donte Mathis

UDINE – BARCELLONA   73 – 67

Snaidero Udine: Williams 14, Mathis 16, Harrison 15, Pascolo 4, Molinaro ne, Bossi ne, Dordei ne, Lee 18, Truccolo 3, Rinaldi 3, Prandin. All. Garelli.

Sigma Barcellona: Crispin 11, Hicks 4, Bucci 14, Mocavero 4, Bonessio 2, Ghiacci 7, Da Ros 2, Achara 9, Cardinali 9, Sorrentino 5. All. Pancotto.

Parziali: 27-7, 40-26, 61-50.

In merito alla voglia di rivincita è emblematico il primo quarto griffato dai vari Mathis, Harrison e Williams. Udine parte in quinta riuscendo ad arginare la miglior squadra per punti segnati a uscita (85.9) ad appena 7 realizzazioni nei primi 10′. Un Mathis (11 punti, 1 assist e 14 di valutazione nei primi 10′) bivalente con l’ottima difesa su “Joe” Crispin e come bocca da fuoco principale in attacco, un Harrison tutto punti (7) e rimbalzi (3) a dar sostanza e un JJ Williams versione mastino su un imbrigliato Hicks sono gli artefici principali, assieme ad un positivo “Dada” Pascolo (classe 1990), del primo quarto da favola dei “garelliani”. Il 27-7 di 10′ poi corretto, in apertura di secondo quarto, sul 30-7 con la bomba di Williams ha annichilito una Sigma in evidenti difficoltà.

Con un Crispin assolutamente abulico al tiro (4/8 da due, 1/10 da tre) e mentalmente fuori dal match, e visto l’impalpabile prestazione di Hicks (4 punti, 2/4 dal campo e 5 palle perse), coach Pancotto ha provato il rientro cavalcando l’italo-americano Bucci (14 punti, 6 rimbalzi e 13 di valutazione) e giocandosi le carte Cardinali-Da Ros, autori di buone prove anche se non sufficienti per reggere l’urto con i friulani. Il minimo svantaggio, dopo il 30-7 di 11′, la Sigma lo agguanta ventotto minuti più tardi quando sul 71-65 e 49” da giocare Crispin sparacchia la decima bomba di serata che, al pari delle otto precedenti, si spegne sul ferro insieme alle velleità di vittoria covate dai peloritani. Il finale dice 73-67 in favore di una Snaidero capace di ribaltare il risultato dell’andata (non a livello di differenza canestri ma poco conta vista la cifra dispari del punteggio in classifica dei siciliani) costringendo gli ospiti a quegli stessi 67 punti segnati che lei mise a referto nella gara di andata.

clicca qui per il tabellino dell’incontro

Leave a comment »

Harrison forza l’overtime e la Snaidero sbanca Rimini

UDINE – RIMINI   90 – 85 dts

Parziali: 16-18, 35-41, 64-62, 78-78, 90-85.

Immobiliare Spiga Rimini: Lollis 13, Calegari ne, Tomassini 2, Eliantonio 4, Gasparin, Filloy 14, Gurini 2, Metreveli, Vukcevic 24, Roderick 26. All. Caja.

Snaidero Udine: Williams 15, Mathis 16, Harrison 20, Pascolo ne, Bossi ne, Dordei 19, Lee 20, Truccolo, Rinaldi, Prandin. All. Garelli.

Ennesima prestazione sopra le righe da parte degli uomini di coach Garelli (febbricitante) che violano il 105 Stadium dopo un supplementare al cardiopalma. Udine vince grazie ad un gruppo che chiude il girone d’andata con dodici vittorie e appena tre sconfitte dimostrando, se ancora ce n’era bisogno, di essere una squadra tosta, quadrata e, come ha dichiarato nel post partita Garelli, “con gli attributi”. In piena emergenza vista l’influenza che attanaglia Dordei e il fastidio al ginocchio sinistro che tormenta Mathis dal post partita con Ferrara, la Snaidero è scesa in Emilia cercando l’ennesima impresa. La partenza sprint dei cucinieri si è concretizzata al 15′ quando, sul 23-36, Udine teneva in mano le redini della contesa. Sulla 2-3 disposta da coach Caja, però, i friulani sono andati in black out prolungato permettendo il rientro di Rimini che, dopo i primi 20′ costruiti dai soli Vukcevic, Roderick e Lollis, trovano anche Filloy, Tomassini ed Eiantonio e sorpassano sul 56-47 di 25′. Da qui il rientro arancione è targato Williams (15 punti, 15 rimbalzi e 25 di valutazione), Dordei (19 punti, 13 rimbalzi e 27 di valutazione) ed Harrison (20 punti, 6 rimbalzi e 17 di valutazione) con l’ultimo a infilare, a 13” dalla sirena, la bomba che porta il match all’overtime. Anche nel supplementare Udine si ritrova sotto e, come sempre, trova la forza per reagire. I recuperi di Harrison e Williams (entrambi 45′ sul rettangolo di gioco), i canestri di Mathis e Dordei e i rimbalzi di Lee mettono la parola fine sulla partita (85-90) e su un girone d’andata da sogno per la truppa friulana. Per quanto concerne l’Immobiliare Spiga palesi le lacune derivanti dall’addio di Scarone con soli quattro giocatori oltre la singola cifra. Lollis seppur gravato da falli, un immarcabile seppur febbricitante Vukcevic e il talentuoso Roderick non bastano a Caja (suo l’errore nel non far commettere fallo sul +3 a 13” dalla sirena del 40′) per portare a casa i due punti in palio dopo una partita che poteva esser vinta già ai tempi supplementari.

Con la vittoria di oggi Udine si conferma come vera antagonista alla cavalcata di Venezia, mantiene il secondo posto solitario in classifica e mette ben otto punti di vantaggio sull’ottava posizione, l’ultima valida per l’accesso ai playoff.

Leave a comment »

La Snaidero perde contro Venezia

Venezia vince il derby del triveneto 94-77 e lo fa grazie ad una prova maiuscola da parte di “Keekee” Clark. Il folletto dell’Alabama chiude la serata con 33 punti, 5 assist e 35 di valutazione mandando a segno sette delle otto bombe tentate (87.5% dalla grande distanza). Udine tiene testa ai più quotati reyerini per 15′ quando Venezia sorpassa e saluta grazie alle giocate dei suoi “big three” e alle bombe dei vari Meini, Maestrello e Causin (4/8 per i tre italiani). La serata nera da parte di “Gigi” Dordei (3 punti con 1/8 dal campo e 3 palle perse in 27′) e di JJ Williams (10 punti con 3/13 dal campo e 5 perse in 38′) non permettono a Udine di andar oltre il -9 (75-66) di 35′, ultimo sussulto degli uomini di Garelli. Da sottolineare, invece, la prestazione “monstre” messa sul campo nei primi 20′ da CC Harrison. La guardia di Reidsville si è caricata il peso delle azioni offensive arancioni per tutto il primo tempo chiudendolo con 25 punti all’attivo.

Venezia vince meritatamente dimostrando di essere una spanna sopra questa Snaidero non solo per quanto concerne le individualità (Clark immancabile e Slay decisivo nei momenti chiave) ma disponendo di rotazioni infinite e di qualità. Meini, Maestrello e Causin si sono dimostrati all’altezza della situazione sopperendo ai solo 6′ di campo da parte di Allegretti. Mazzon e tutta la Reyer può festeggiare il primato in classifica e il +4 proprio sulla Snaidero.

VENEZIA – UDINE   94 – 77

Umana Venezia: Donadon ne, Clark 33, Allegretti, Causin 6, Slay 19, Di Giuliomaria 4, Meini 6, Young 14, Jovancic ne, Maestrello 7, Ceron ne, Bryan 5. All. Mazzon.

Snaidero Udine: Williams 10, Mathis 6, Harrison 30, Lee 15, Molinaro, Dordei 3, Pascolo, Truccolo 2, Rinaldi 2, Prandin 9, Zakelj ne. All. Garelli.

Parziali: 19-24, 45-39, 68-58, 94-77.


tratto da Megabasket.it

Leave a comment »