Archive for ottobre, 2012

SCONFITTA A TORTONA PER LA VIS

E’ una Graphistudio che torna dal Piemonte con un passivo pesante sul groppone. La locale della Orsi Derthona si è dimostrata una formazione quadrata, capace di ruotare 9 elementi di assoluto valore sul parquet, tramutandosi in un ostacolo insormontabile per capitan Accardo e compagni.

La squadra di coach Andriola è subito partita a handicap trovandosi sotto per 7-0 al 7′, salvo poi chiudere il primo parziale in svantaggio per 9-14. A peggiorare la già difficile situazione del settore lunghi in casa spilimberghese si aggiunge il terzo fallo fischiato a Radovanovic in avvio di seconda frazione; fatto che, unito alla chirurgica precisione in attacco di un Derthona orchestrato alla perfezione da Quaroni, scavano un solco di 14 punti fra le due squadre (38-24 casalingo al riposo lungo). Nel terzo quarto Tortona continua a martellare dal perimetro (saranno ben 12 le bombe messe a segno da Gioria e compagni) chiudendo il terzo quarto sul 61-36, punteggio che mette una pietra tombale sulle ambizioni della Vis. L’ultimo parziale è un prolungato garbage time che incanala il match sull’85-58 finale.

IL TABELLINO

ORSI DERTHONA TORTONA – GRAPHISTUDIO VIS SPILIMBERGO 85-58 (14-9,38-24,61-36,85-58)

Orsi Derthona : Ganguzza 8, Daniel, Anselmi 10, Degrada 18, Gioria 12, Quaroni 13, Samoggia 10, Strotz 7, Gay 4, Pavone 3. All. Arioli

Graphistudio Spilimbergo : Piccini 6, Bosio 15, Seravalli 14, Daniotti 2, D’Andrea 1, Passudetti 1, Radovanovic 2, Ellero 14, Accardo 3. All. Andriola

Giovanni Battista Gerometta
Addetto Stampa – ASD Pall Vis Graphistudio Spilimbergo
Annunci

Leave a comment »

Rorai strapazza anche la Goriziana

RoraiBasket  93-68  U.S. Goriziana

Rorai: Truccolo 15, Cipolla 9, Vicenzutto 2, Pivetta 1, Gelormini, Malfante 18, Bellanca 10, Brusamarello 18, Giro 9, Jenkins 9, Bertin, Piovesana 2. All. Longhin.
U.S. Goriziana: Cibin, Rosso G. 5, Marcetic 24, Marini, Kodric 5, Braidot, Del Pin 14, Rosso G, Mocnik, Carcich 20. All.re Cehovin
quarti: 31-17, 53-45, 70-50.
Arbitri: Calabrese e Cociani di TS
Ancora tutto esaurito al PalaRorai per vedere i padroni di casa archiviare la pratica Goriziana non senza difficoltà. parte subito forte la squadra di coach Cehovin che si porta in vantaggio con un Marcetich scatenato. Ci pensano alcune decisioni arbitrali a favore di Rorai a mandare in lunetta Truccolo e Brusamarello, successivamente ,con le iniziative di Max Cipolla, Rorai preme l’accelleratore trovando a otto minuti dall’inizio il massimo vantaggio sul 28-15.
Successivamente la partita si riapre Rorai subisce lo show della coppia arbitrale, che manderà i giuliani in lunetta per ben 42 volte, ma nonostante tutto l’attacco gialloblù sfodera tutte le sue armi e con dei precisi Malfante, Brusamarello, Cipolla ed un utilissimo Giro, i ragazzi di coach Longhin trovano la chiave per chiudere la parita.
comunicato stampa Rorai

Leave a comment »

LA VIS SI PREPARA A FARE VISITA AL DERTHONA

Domenica 28 ottobre alle 18 la Graphistudio affronterà nella quinta giornata del girone di andata del campionato nazionale di DNB la Orsi Derthona sul parquet della città piemontese di Tortona.

La squadra di coach Arioli è una neopromossa dalla DNC, ma vanta un organico da prime posizioni nella graduatoria,nonostante l’avvio dei bianco-neri sia stato un po’ altalenante e il bilancio reciti due partite vinte e altrettante perse.

La stella del team dell’alessandrino è certamente il 1979 Quaroni, play completo, già visto in categorie superiori, che abbina un’ottima stazza fisica a grandi doti tecniche e di visione di gioco. A ruota seguono le due ali forti Samoggia e Ganguzza, entrambi 200 cm del 1983, che combinano abilmente gioco spalle a canestro e conclusioni dalla lunga distanza. Il parco esterni, oltre che da Quaroni, è formato dal play di colore Daniel e dal trio Gioria-Degrada-Anselmi : tutti giocatori polivalenti,in grado di portare palla come di mettersi in proprio e di collezionare ricchi bottini offensivi. Il “lavoro sporco” è affidato alla coppia PavoneStrotz. Il primo è un centro muscolare, grande rimbalzista e agonista, mentre il secondo è un 1993 scuola Casale Monferrato che abbina una discreta tecnica alla fisicità che lo contraddistingue.

Il momento della Vis viene invece riassunto dalle parole di coach Andriola : “E’ stata una settimana fatta di allenamenti intensi e proficui che ci hanno permesso di recuperare Radovanovic.
Dispiace che nonostante questo non riusciremo ancora a schierare la squadra al completo (fatto avvenuto solo all’esordio a San Giorgio sul Legnano n.d.r.) stante l’infortunio di Gaspardo. Questo però non frena il nostro progetto di crescita. Il team si è allenato con la consapevolezza che quella di Tortona sarà una partita difficilissima, contro una compagine che può ruotare 9 uomini senza far mai scendere la qualità dei giocatori in campo.”

Un match che si preannuncia dunque molto ostico per capitan Accardo e compagni che però metteranno sul parquet la grinta che li ha caratterizzati in questo difficile avvio di campionato al fine di tornare dalla trasferta in Piemonte consci di non aver lasciato nulla di intentato.

La partita avrà inizio alle 18.00, diretta dai signori Liberali e Balzarini.I tifosi potranno seguirne l’andamento in diretta netcasting all’indirizzo dnb.webpont.com  —

Giovanni Battista Gerometta
Addetto Stampa – ASD Pall Vis Graphistudio Spilimbergo

Leave a comment »

LA GRAPHISTUDIO SI PREPARA AD AFFRONTARE LECCO

Sarà il Basket Lecco l’avversaria della Vis nella partita casalinga di sabato alle 18.30 alla Favorita. Da una neopromossa all’altra dunque. Dopo l’Urania, che nell’ultimo turno ha avuto la meglio su capitan Accardo e soci, Spilimbergo si troverà davanti un’altra formazione lombarda, anche questa ripescata.

La società ha cercato di mantenere intatto il nucleo del gruppo che negli scorsi play-off del girone lombardo di DNC ha ceduto solo in finale alla corazzata Monticelli, mettendo nelle mani del confermatissimo coach Garetto un mix di giocatori di valore assoluto per questo campionato e reduci della passata stagione. Dalla DNA della PMS Torino sono arrivati il playmaker Filippo Giusto, che sarà in dubbio fino all’ultimo a causa di un infortunio subito in precampionato, e l’all around Maurizio Giadini, point forward di due metri già visto in serie A a Varese nell’anno dello scudetto. Da Reggio Calabria arriva il centro torinese Antonio Gambolati, lungo atletico capace di ottimi bottini sia in fase realizzativa che a rimbalzo. Completano lo starting five il sempreverde Angiolini, guardia mancina con un passato a cavallo fra A1 e A2 fra Gorizia e Cantù, e l’ala Negri.
In assenza di Giusto il ruolo di play titolare è del 1993 Todeschini, mentre il 1989 Meroni cambia indifferentemente guardia e ala piccola. Dalla Sangiorgese è arrivato un’altro 1989, il centro Bassani, due metri abbastanza rapido e con buoni movimenti. I giovani Rossi e Perego completano le rotazioni dei lombardi. La compagine bianco-blu scenderà a Spilimbergo sulle ali dell’entusiasmo per la prima,storica vittoria in DNB maturata sul campo della Robur Varese.

La Graphistudio si presenta all’impegno al termine di una settimana post sconfitta a Milano con l’Urania nelle condizioni che ci vengono descritte da coach Andriola : “Non è stata una settimana facile – esordisce l’allenatore degli spilimberghesi – a causa di qualche attacco di influenza e di alcuni acciacchi che ci hanno un po’ frenato. La squadra però è consapevole che questi fatti, al pari dell’infortunio di Gaspardo, non sono alibi a cui attaccarsi.” Una Vis che dunque appare concentrata e smaniosa di ripartire dopo lo stop dell’ultima giornata.

Dirigeranno il match i signori Giusto di Albignasego e Gallo di Monselice.

Giovanni Battista Gerometta
Addetto Stampa – ASD Pall Vis Graphistudio Spilimbergo

Leave a comment »

Truccolo a Roraigrande in attesa di un’alta chiamata

Anche Riccardo Truccolo farà parte della famiglia RoraiBasket per la stagione 2012/2013. La società presieduta da Paolo Freschi conferma la sua politica di far giocare i giovani talenti Pordenonesi che non hanno avuto la possibilità di trovare un posto in categorie superiori.

Riccardo atleta classe ’89 che ha giocato a Perugia l’anno scorso, entra quindi a far parte del roster a disposizione di coach Longhin: “Con l’arrivo di Truccolo diamo un ulteriore possibilità ai nostri giovani di potersi allenare insieme a giocatori di livello superiore, una possibilità unica che cercheremo di cogliere nel modo migliore per far crescere il nostro settore giovanile”.

Fabio Pessotto – Ufficio Sampa RoraiBasket

Leave a comment »

Buona la prima per il Pienne

Pienne Basket – Giants Marghera: 83-53 (18-19; 24-11; 16-11; 25-12)

PIENNE: Muner 10, Buscaino 12, Ughi 13, Infanti 4, Galli 19, Bovolenta 4, Colamarino 8, Nobile, Laezza 9, Varuzza 4. All. Silvani.
MARGHERA: Stefani, Cipolato, Bobbo, Massini 2, Delle Monache 16, Pascon 14, Facchinetto 6, A. Voltolina 9, Marini 6, Manente. All. Rubini.
ARBITRI Almerigogna di Trieste e Morassutti di Gradisca.
Note:
Tiri Liberi: Pienne 13/19, Marghera 9/12. Da tre punti: Pienne 4/20, Marghera 4/17.

Prima partita in casa del Pienne ed è subito scontro contro una delle grandi del campionato, i Giants di Marghera vincitori della scorsa Regular Season.
Il Pienne degli assenti, con Andy Bonoli, Franco Moro, Marco Romanin e Davide Brecciaroli in tribuna, entra in campo con il nuovo acquisto Damian Buscaino fin dal primo minuto a lavorare su Delle Monache e Giovanni Infanti a prendersi cura di Marini.

Mattia Galli, MVP del match

Primo quarto in equilibrio, con Delle Monache a prendere le migliori iniziative offensive per gli ospiti e Buscaino e Colamarino per i padroni di casa.
Nel secondo quarto, con una girandola di cambi, la squadra inizia a lavorare sodo in difesa, con Marini che forza più volte il tiro contro la difesa aggressiva di Galli, e la squadra che riesce a correre e segnare con più facilità anche grazie ad alcune astuzie di Nello Laezza. Così il Pienne scava un gap di 12 punti prima dell’intervallo lungo, portandosi sul 42 a 30 (11 i punti del Marghera nel quarto).
Al rientro i pordenonesi riescono a tenere il tentativo di rientro degli ospiti, riuscendo ancora a contenere Marini (finirà con un 2 su 18) e riuscendo a creare alcuni contropiedi.
Nel quarto quarto c’è spazio solo per il Pienne, trascinato da un Nello Laezza in vena di grandi giocate che entusiasmano il pubblico e scavano un divario molto ampio tra le due squadre (25-12 nel quarto) fino al suono della sirena che vede i padroni di casa avanti di 30 punti.

Molto positivo l’atteggiamento della squadra, con un Galli efficace sia in attacco (19 punti con 1 su 2 da tre, 6 su 9 da due, 4 su 7 ai liberi) che in difesa (8 rimbalzi, 2 recuperi e un’ottima difesa su Marini), un Laezza trascinatore della squadra e del pubblico, un Edo Ughi che si fa trovare pronto in uscita dalla panchina, infilando il Marghera sia da due che da tre e recuperando ben 3 palloni, e un Damian Buscaino autore di 12 punti e 10 rimbalzi che lavora ottimamente su Delle Monache.

tratto da piennebasket.it

Leave a comment »

Edoardo Ughi, intervista per il Gazzettino

A soli 19 anni vanta già presenze in Dnb (serie in cui ha esordito a 17 anni ndr) e ottime prestazioni in Dnc. È Edoardo Ughi, play classe ’93, del Pienne Pordenone che domenica esordirà in casa contro Marghera. “Un partita tosta – ammette – hanno preso dei rinforzi importanti, non dobbiamo essere emozionati nonostante le assenze di Moro e Bonoli”. Una carriera ricca seppur ancora breve, iniziata nel Chions a 9 anni perché ci dice “mia mamma non voleva che facessi calcio”. A 14 passa al Sistema dove sboccia prendendo parte a campionati Under 15, 17 e 19 ottenendo anche ottimi risultati. “Sono stati anni fantastici – ricorda – sono addirittura dispiaciuto che siano finiti. Ho condiviso esperienze super sempre con lo stesso gruppo (Varuzza, Galli, Ciman, Colamarino, Bovolenta ecc) che ora ho ritrovato quasi interamente in prima squadra, ormai sono i miei più cari amici. Partecipare a delle finali nazionali non ha prezzo, per il tipo di esperienza e per la caratura degli avversari incontrati che ti spingeva all’eccellenza”. Ora il presente è la Dnc dove vuole recitare un ruolo importante in una squadra che punta in alto. “Il mio obiettivo personale – racconta – è rifarmi dell’anno scorso in cui a causa di molti infortuni non ho praticamente mai giocato. Voglio dimostrare il mio valore e aiutare la squadra a vincere. Quest’anno avere un giocatore nel mio ruolo come Laezza è fantastico, in questi pochi mesi mi ha già insegnato molto, mi da sempre consigli e mi incoraggia quando sbaglio”. Il Pienne può puntare in alto anche grazie al mix tra giovani ed esperti che non ha eguali in regione, potendo contare sull’apporto di un giovane come Edoardo che coniuga un fisico tosto con un’egregia visione di gioco, un ottimo tiro da tre e una leadership che già a 16-17 stupiva gli addetti ai lavori. “Quest’anno la società ha fatto degli acquisti mirati per migliorarci e meglio di così non poteva fare. Ora possiamo giocarcela per i primi posti e anche se non voglio dire niente per scaramanzia, abbiamo l’obbligo di puntare in alto”.

 

intervista tratta da “Il Gazzettino”

Leave a comment »