Nba, Dallas vola in finale. Cuban: “Ora finiamo l’opera”

I Mavericks superano Oklahoma City 100-96, vincono a Ovest e aspettano la vincente di Miami-Chicago per il titolo. I Thunder vanno sul +6 a 4’37” dalla fine, ma Marion e Nowitzki ispirano la rimonta. Il proprietario dei Mavs: “Non abbiano ancora completato il nostro lavoro”

Dirk Nowitzki, 32enne tedesco dei Dallas Mawericks. Afp
Dirk Nowitzki, 32enne tedesco dei Dallas Mawericks

Missione compiuta per i Mavericks. Dirk Nowitzki questa volta non ha bisogno di toccare quota 40 per mettere k.o. Durant e compagni. I canestri fondamentali del tedesco nell’ultimo quarto bastano e avanzano a Dallas che batte Oklahoma City 100-96 in gara-5 e strappa così il biglietto per le finali Nba.

lavoro da completare — Al termine del match la squadra texana festeggia con moderazione la conquista del titolo della Western Conference e appena il proprietario Mark Cuban prende il microfono e, dopo aver ringraziato i tifosi, urla “Non abbiamo ancora finito il nostro lavoro”, dalle tribune parte l’assordante coro “Beat the Heat”. Evidentemente a Dallas in pochi credono alle possibilità di rimonta dei Bulls. Oklahoma City esce dalla sfida con i Mavs a testa alta ma i rimpianti non mancano. Dopo essersi lasciati sfuggire dalle mani una vittoria certa in gara-4 (in vantaggio di 15 punti a cinque minuti dalla fine), i Thunder non riescono a mettere al tappeto Dallas nemmeno nel match di martedì. Okc arriva al +6 a 4’37’’ dalla sirena ma subisce l’ennesima rimonta di Nowitzki e compagni che chiudono la gara piazzando un parziale di 14-4.

thunder agguerriti — Oklahoma City non ha nessuna voglia di andare in vacanza e gioca con lo spirito di chi ha le spalle al muro ma non ha perso la speranza. Dirk Nowitzki fa subito capire a Ibaka che rallentarlo non sarà facile ma la coppia Westbrook-Durant trova il canestro con continuità, gli ospiti così cambiano marcia negli ultimi minuti del primo quarto e passano a condurre. Scott Brooks riceve anche punti importanti dal suo panchinaro di lusso, James Harden, Barea e un Marion molto attivo in attacco provano a rispondere ma i Thunder restano davanti e chiudono un buon primo tempo in vantaggio 55-52.

L'urlo di Tyson Chandler per l'approdo di Dallas in finale. Reuters
L’urlo di Tyson Chandler per l’approdo di Dallas in finale

Marion ricuce, nowitzki chiude — Gli ospiti però iniziano la ripresa al rallentatore. Okc trova un solo canestro dal campo nei primi sei minuti del terzo quarto, Dallas comunque è altrettanto confusionaria in attacco e non ne approfitta. Westbrook ringrazia e tiene avanti gli ospiti con una serie di pregevoli giocate nella parte finale della terza frazione. Nell’ultimo quarto i tifosi di casa si aspettano il leit-motiv di questa finale di Conference, cioè la produzione decisiva di un incandescente Nowitzki. Invece all’inizio della frazione ci prova Marion a suonare la carica. Dirk comunque non si nasconde e fa il suo, i Thunder però non mollano e a 4’37’’ dalla fine sono ancora avanti di sei lunghezze. Nessun problema. Shawn Marion riavvicina Dallas, poi, tanto per cambiare, ci pensa Nowitzki, con una tripla delle sue, a riportare in vantaggio i Mavs (95-94) a 1’14’’ dalla sirena. Dallas non si guarda più indietro, difende con ordine e mette al sicuro il risultato con i liberi del solito Dirk, conquistando così le finali Nba.

Dallas: Nowitzki, Marion 26. Rimbalzi: Chandler, Nowitzki 9. Assist: Kidd 10.
Oklahoma City: Westbrook 31 (11/25, 0/3), Durant 23, Harden 23. Rimbalzi: Collison 12. Assist: Harden 6.

tratto da gazzetta.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: